I problemi di allergia nel bambino




I problemi di allergia nel bambino
3.5 6 voti

allergie bambino aria

Secondo l’Istat, un italiano su dieci soffre di allergie, ed il numero è in costante aumento, specialmente tra i bambini: si tratta di un fenomeno da non sottovalutare, specialmente dal momento che le allergie possono peggiorare e tramutarsi in asma. Le allergie respiratorie più comuni sono quelle agli acari e ai pollini; si tratta delle cosiddette “malattie del benessere”, diffuse a macchia d’olio negli ultimi decenni a causa anche del miglioramento delle condizioni di vita e d’igiene. È proprio l’igiene che, quando diventa eccessiva, può essere una causa che contribuisce allo sviluppo di allergie: disinfettare sempre tutto, infatti, non permette ai bambini il normale incontro con gli agenti estranei che causerebbe una risposta immunitaria.

Molto spesso i genitori non riescono a riconoscere i sintomi dell’allergia nei bambini; per questo è importante sottoporli a controlli periodici, evitando così che le allergie peggiorino e potendo subito iniziare la terapia farmacologica, che spesso comporta un notevole miglioramento della funzione respiratoria e di conseguenza della qualità di vita.

 

Un aiuto complementare ai farmaci: i purificatori d’aria

Per i bambini che soffrono di allergia, la qualità dell’aria è un aspetto da non sottovalutare: anche se non si può fare molto per la qualità dell’aria esterna, infatti, è importante che la propria casa rappresenti per il bambino un luogo dove possa respirare aria fresca e pulita, aspetto che gli permetterà anche di ridurre l’uso di antistaminici e altri farmaci. Il sistema di filtraggio migliore per i soggetti allergici è il filtro HEPA, che oggi si può trovare in moltissimi aspirapolvere e purificatori d’aria: si tratta di un particolare sistema di filtrazione in grado di filtrare anche le particelle più sottili, fino a tre micrometri, permettendo così la quasi totalità degli allergeni e migliorare la qualità dell’aria.



Tra i purificatori d’aria con filtro HEPA troviamo il purificatore d’aria PureMate, dotato di telecomando, display LCD e timer; si tratta di un purificatore d’aria che funziona secondo il principio della ionizzazione, eliminando dall’aria tutte le particelle nocive che possono causare attacchi di allergia. Si tratta di uno strumento adatto per ambienti fino a 40 metri quadri di superficie; bisogna infine ricordare che il filtro va sostituito regolarmente.

ionizzatore camera con telecomando

 
Lo ionizzatore WDH-616b è invece adatto per chi desidera disinfettare oltre che purificare: la lampada UV infatti è in grado di eliminare la maggior parte dei batteri e dei virus, mantenendo così pulito il filtro. Inoltre, questo modello è dotato di un pre-filtro che trattiene le particelle più grossolane, aumentando così la durata del filtro HEPA. Si tratta di un prodotto molto efficace anche nel caso in cui qualcuno abbia fumato in casa: è infatti in grado di rimuovere dall’aria anche le sostanze nocive presenti nel fumo di sigaretta. Non si tratta però di un’autorizzazione a fumare nella casa dove vive un soggetto allergico, specialmente un bambino: nessun filtro è perfetto né immediato, e il fumo può causare attacchi allergici o d’asma nei soggetti predisposti.

mangia fumo casa

 
 
Se desiderate un prodotto di qualità, estremamente silenzioso e adatto all’uso nelle camere da letto, quello che fa per voi è il Purificatore d’aria MC70L: con i suoi 16 decibel, infatti, è uno dei modelli più silenziosi sul mercato, e grazie ai 5 filtri di ricambio inclusi nella confezione sarete coperti per ben 10 anni. Questo purificatore è dotato di un sofisticato sistema a più filtri in grado di trattenere anche le particelle più piccole, purificando e deodorando l’aria.

 



Ti potrebbero interessare...