Ozonizzatore o ionizzatore?




Sia gli ionizzatori che gli ozonizzatori si basano sullo stesso principio di funzionamento; negli ionizzatori, però, la produzione di ozono viene ridotta al minimo, mentre negli ozonizzatori è la funzione principale. L’ozono è una molecola composta da tre atomi di ossigeno: si tratta di un forte ossidante, che è dunque in grado di ossidare e conseguentemente distruggere batteri, virus e altri germi. Il suo effetto ossidante non si limita però all’ambiente esterno: se è presente in concentrazione troppo elevata, infatti, può essere dannoso anche per l’organismo umano; si tratta però di una circostanza che normalmente non si verifica con gli ozonizzatori domestici, il cui principale risultato è quello di rimuovere i cattivi odori dall’aria e di disinfettarla, rimuovendone germi e batteri.

Le due funzioni possono però coesistere in un unico prodotto, come ad esempio nello ionizzatore e ozonizzatore, apparecchi che permettono sia di produrre ioni, sia di produrre ozono.

Uno ionizzatore professionale è normalmente dotato di telecomando, è in grado di produrre sei milioni di ioni negativi all’ora e 400 mg di ozono. La potenza di questi macchinari è estremamente contenuta e in ogni caso il dispositivo può rimanere acceso anche per poco tempo per funzionare bene e purificare una stanza.

Un altro vantaggio dello ionizzatore/ozonizzatore rispetto ai normali purificatori d’aria consiste nel fatto che non ha bisogno di filtri o ricambi: tutto ciò di cui ha bisogno per funzionare è incluso nella confezione, e dovrete soltanto collegarlo a una presa elettrica.

Guarda ad esempio questo modello:
ozonizzatore

Se invece avete bisogno soltanto della funzione di ozonizzazione, per una stanza di superficie compresa tra i 25 e i 60 metri quadrati, il prodotto che fa per voi è l’ozonizzatore di Cornwall Electronics, in grado di generare fino a 500 mg di ozono ogni ora.



macchina ozono per casa

Questo ozonizzatore può essere utilizzato sia attaccato alla parete sia su una superficie piana, ed è dotato di due modalità di funzionamento, che generano ozono a intermittenza; la potenza è di 18 watt, permettendo così di utilizzarlo ininterrottamente nelle aree in cui la necessità di eliminare i cattivi odori è maggiormente importante, come ad esempio in cucina.

Chi soffre di allergia invece potrà trarre molti vantaggi dallo Ionizzatore/Ozonizzatore di Edel Wellness, dotato di telecomando e di diverse funzionalità: permette infatti di scegliere tra tre velcità e quattro opzioni di funzionamento, rispettivamente da 1 a 8 ore di seguito. Si tratta di un prodotto portatile ed estremamente silenzioso, che grazie al suo design piatto può essere facilmente spostato da una stanza all’altra.

edel wellness ozonozzatore

Grazie ai due filtri, uno HEPA e uno a carboni attivi, permette di rimuovere velocemente i cattivi odori dalla stanza, e allo stesso tempo di trattenere anche le particelle più sottili aiutando così coloro che soffrono di allergia a presentare meno sintomi. Si tratta dunque dello ionizzatore ideale sia a casa che in ufficio, permettendo grazie alla sua produzione di 500 mg di ozono all’ora di deodorare in modo efficace stanze, automobili o qualsiasi altro luogo in cui si sia sviluppato un cattivo odore.



Ti potrebbero interessare...

5 Risposte

  1. Carmen ha detto:

    Non lo conoscevo, sapevo dell’esistenza dei purificatori d’aria ma degli effetti e benefici di questi apparecchi che rilasciano ozono non ne ero a conoscenza. Ottima scoperta!

  2. Franco ha detto:

    Da quando ho in casa l’ozonizzatore lo uso abitualmente 10 minuti al giorno e addio odori!

  3. Marcella ha detto:

    Utilissimo per sanificare gli ambienti.

  4. Alberto ha detto:

    In effetti funziona. Basta spray presi al supermercato che non tolgono i cattivi odori ma li coprono solo per qualche ora. Con l’ozonizzatore ionizzatore ho risolto i problemi che avevo nel mio appartamento.

  5. Eugenio A. ha detto:

    Sempre detto che un prodotto del genere è sottovalutato. Rimuove virus e batteri e di questi tempi è essenziale, sopratutto se hai in casa persone con basse difese immunitarie o anziani debilitati.