Le buone regole per limitare la polvere in casa




Le buone regole per limitare la polvere in casa
4.2 27 voti

togliere polvere casa

 

La polvere è la nemica per eccellenza all’interno delle nostre case. Per quanto una casa sia pulita e ben tenuta, ci sarà sempre qualche granello di polvere di troppo a disturbare il nostro sguardo.

 
Quali sono i metodi per tenere lontana la polvere in casa e limitarne l’accumulo eccessivo?
 

Un primo consiglio è naturalmente quello di evitare che gli animali domestici, soprattutto i cani, entrino in casa. Per quanto possiate voler bene al vostro amico a quattro zampe, un cane perde molto pelo, e i suoi peli tendono ad accumularsi formando vere e proprie palle di pelo e polvere.
Gli animali domestici dovrebbero avere dei loro spazi dedicati, a parte quelli esterni, che ovviamente vanno puliti di frequente: se volete combattere la polvere dovete impedire loro di gironzolare in tutte le stanze di casa.

Un importante alleato per la lotta alla polvere è il vostro letto. Diversi studi sono stati condotti proprio negli ultimi anni sulla frequenza con cui le persone cambiano le proprie lenzuola, e i risultati sono stati davvero sconvolgenti. Persone anche maniache dell’igiene, con i vestiti, i capelli e la pelle sempre puliti e ben curati, con una casa splendente, tendevano a cambiare pochissimo la biancheria da letto.



Anche se non lo immaginereste mai, il letto è un vero e proprio ricettacolo di polvere. Durante la notte si perdono grandi quantità di capelli, pezzi di pelle morta, forfora e altre sostanze. Queste si accumulano nelle lenzuola, e basta il minimo movimento a diffonderle nell’ambiente.

I principali nidi della polvere sono le tende, i tappeti e i cuscini. Le vostre case sono arredate all’orientale, con grandi e soffici tappeti ed enormi cuscini sui quali riposare? Splendide, ma dovete averne cura o finirete per mangiare polvere tutto il tempo. Per combattere la polvere in casa vostra dovete assolutamente battere di frequente i vostri tappeti e i vostri cuscini.
Per questi ultimi è possibile usare un comune battipanni, mentre i tappeti sono di solito molto grandi e pesanti. Tuttavia non temete: potete anche pulirli con l’aspirapolvere. Molti dei moderni apparecchi hanno una funzione apposita per i tappeti, che non ne danneggia le fibre ma cattura gli acari della polvere.

 
Nemmeno a dirlo, la polvere entra esattamente da dove entrano tutte le persone: dalla porta.

Non appena arrivate a casa, abbiate cura di pulire a fondo le vostre scarpe sullo zerbino (se non ne avete uno, procuratevelo immediatamente) e di toglierle all’ingresso. Evitare di camminare in casa con le scarpe da esterno e passare subito alle ciabatte riduce di molto il rischio di trasportare sporcizia e polvere nelle stanze di casa vostra.

Siete amanti del caldo e non riuscite a sopportare il vento gelido? Spiacenti, ma dovrete fare un piccolo sacrificio. Arieggiare sempre le stanze e pulirle molto di frequente aiuta a combattere il deposito della polvere. Tendenzialmente la polvere è formata di tutti i residui dell’aria, per lo più prodotti da attività umane.
Pulire la casa almeno due volte a settimana lasciando per un bel pò di tempo la finestra aperta contribuisce a creare un’aria più pura, più salubre e di conseguenza meno vittima della polvere.

Infine, non dimenticate il segreto numero 1 per combattere la polvere: l’acqua. Rimuovere la polvere con aspirapolvere e panni elettrostatici è una buona idea, ma solo lavando il pavimento si riesce a farlo rimanere pulito più a lungo.

 



Ti potrebbero interessare...