Darsi al…giardinaggio: i benefici per la salute




curare il giardino fa bene

 

In un tempo in cui le attività frenetiche e stressanti riempiono le nostre giornate, darsi al giardinaggio potrebbe apportare benefici inaspettati. Non si contano gli studi scientifici e le associazioni che ribadiscono quanto il pollice verde, per piccolo che sia, possa migliorare la salute e la creatività, rilassarci e farci stare bene con noi stessi e con la famiglia. Ecco precisamente quali sono gli effetti positivi del giardinaggio. Senza contare che avere un giardino e delle piante attorno migliora senza dubbio la qualità dell’aria che circonda la propria abitazione.

 

Il pollice verde fa bene alla salute

Portare in tavola quanto coltivato da voi stessi vi consente di accorciare la filiera e di accedere al cibo fresco, comporre piatti dal sapore più genuino ed essere sicuri che le piante non abbiano subito trattamenti chimici. Peraltro prendersi cura dell’orto porta naturalmente a consumare più frutta e verdura, con tutto ciò che comporta un’alimentazione sana. Senza considerare che coltivare verdura di vostra proprietà ha il pregio di tagliare le spese.

 

Curare il giardino migliora la salute anche perché vi permette di fare un pò di sana attività fisica. Zappettare, restare in equilibrio per pochi secondi e anche soltanto percorrere qualche metro in più rispetto a quanto siete abituati. Pare che un’ora di giardinaggio sia in grado di bruciare fino a 300 calorie. Oltretutto potreste aver voglia di rimettervi in azione quando vedrete crescere le piante. Già soltanto stare all’aria aperta e assorbire una sana dose di vitamina D può portare dei benefici in salute.



 

Quanto il giardinaggio contribuisca invece alla vostra salute psichica, è presto detto. Innanzitutto l’autostima aumenterà e vi sentirete appagati quando vedrete fiorire il giardino e vedrete ripagati gli sforzi. Accudendo fiori scaccerete i pensieri negativi, vi rilasserete e potreste accrescere la responsabilità nei confronti degli esseri viventi di cui vi state occupando. Aspettare e rispettare le varie fasi della crescita delle piante ha il pregio di sviluppare la vostra pazienza.

 

Gli effetti benefici sulla salute sono molteplici. La pratica del giardinaggio regolarizza il respiro e il battito cardiaco, aumenta il vostro controllo nei confronti degli stati d’ansia, aumenta la resistenza allo stress e diminuisce l’irritabilità. Se siete facili alla collera ne trarrete indiscutibili vantaggi. Alcuni studi dimostrano che anche soltanto guardare un giardino contribuisce ad accorciare la convalescenza.

 

Praticato con una certa costanza, il giardinaggio è in grado di ridurre i livelli di cortisolo, altrimenti detto l’ormone dello stress. Riduce il rischio di depressione, anche soltanto perché vi permette di occupare la mente nella ricerca di nuove soluzioni. Il pollice verde è capace di ridurre fortemente il rischio dell’insorgenza della demenza senile.

 

Studi interessanti hanno dimostrato che il giardinaggio fa bene anche ai bambini in quanto è in grado di migliorare la capacità di apprendimento. Nello specifico, i bambini dal pollicino verde otterrebbero punteggi più alti nelle materie scientifiche. La cura dell’orto coinvolge l’intera famiglia, dalla scelta delle piante da coltivare all’antico e affascinante rito della raccolta. Un momento per passare più tempo insieme e per giunta all’aria aperta.

 

I ragazzi che praticano giardinaggio migliorano negli studi scientifici, come dimostrano gli studi, ma è anche vero che la cura del verde sviluppa la creatività. Progettare un giardino da zero, scegliere i semi e variare le coltivazioni, sperimentare e cercare soluzioni ai problemi che si presentano annualmente: tutto ciò contribuisce a potenziare la creatività di chi si dedica al giardinaggio anche soltanto per pochi minuti al giorno.

 



Ti potrebbero interessare...